Iniziative U.I.L.T. 2015 - Sito GMT

Giornata Mondiale del Teatro
Vai ai contenuti

Iniziative U.I.L.T. 2015

GMT negli anni > 2015
27 marzo 2015
Giornata Mondiale del Teatro









clicca sulla copertina per aprire la brochure

Elenco delle attività programmate dalle U.I.L.T. regionali e dalle Compagnie

BASILICATA:
Unione Italiana Libero Teatro Basilicata
presenta:
5° EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE PER CORTI TEATRALI
GIORNATA MONDIALE DEL TEATRO
MATERA 27 Marzo 2015
BANDO DI PARTECIPAZIONE
Unione Italiana Libero teatro Basilicata
Centro Studi U.I.L.T. Basilicata
Organizzano la 4° EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE PER CORTI TEATRALI
RITAGLI-ATTI
Norme Generali:
Il Centro Studi della U.I.L.T. Basilicata in accordo con le finalità della Unione Italiana Libero Teatro, che
opera dal 1977 su tutto il territorio nazionale come ottimo ed efficace strumento formativo e
divulgativo della cultura teatrale, indice il concorso “Ritagli- atti” per corti teatrali, rivolto a tutte le
compagnie amatoriali sul territorio nazionale iscritte regolarmente ad una Federazione (U.I.L.T, F.I.T.A).
Il lavoro proposto deve rappresentare spettacolo completo e di durata massima di 15 minuti con tolleranza di max + 2 minuti.
Matera 27 marzo 2015
“I veri maestri del teatro è più facile trovarli lontano dal palcoscenico. E in genere non hanno alcun interesse per il teatro come macchina che replica convenzioni e che riproduce cliché.
I veri maestri del teatro cercano la fonte pulsante, le correnti viventi che tendono a oltrepassare le sale di spettacolo e le folle di persone curve a copiare un mondo o un altro”. E’ questo l'incipit del messaggio scritto da Krzysztof Warlikowski in occasione della giornata mondiale del teatro 2015. Matera “fonte pulsante” del teatro; la città dei Sassi a grandi passi continua la sua ascesa culturale in vista del 2019 quando sarà Capitale Europea della Cultura. Per una sera Matera è stata capitale del teatro amatoriale.
La rassegna
Al Cine Teatro di Matera il 27 marzo 2015 si è tenuta, proprio in occasione della giornata mondiale del teatro, la quinta edizione di “Ritagli-atti” e contestualmente il terzo concorso regionale “Edu-Creo-Teatrando”. La rassegna è un concorso nazionale per corti teatrali con il patrocinio del Comune di Matera, l’Unesco, la Regione Basilicata, Matera2019, la Uilt (Unione Italiana Libero Teatro) e la Iti (Istituto Internazionale del Teatro dell’Unesco). L’evento, inoltre, è stato realizzato in collaborazione con il Miur (Ministero Istruzione Università Ricerca) e l’Ufficio regionale scolastico della Basilicata.
Una sinergia alchemica tra diversi soggetti, tutti insieme, per festeggiare il teatro e la sua capacità catartica di trasformare e plasmare la percezione della realtà. Operazione, quest’ultima, che sembra difficile solo in apparenza e che, invece, si realizza per magia quando la luce artificiale dei riflettori illumina le tavole del palcoscenico. Bisogna essere, poi, ancora più bravi quando si hanno a disposizione solo quindici minuti per condensare in un corto la bellezza eterea del teatro.
Come dice Kafka: “La leggenda cerca di spiegare ciò che non può essere spiegato. Poiché è radicato nella verità, deve finire nell’inspiegabile. Proprio questo è stato lo sforzo profuso generosamente dalle sette compagnie selezionate per la fase finale, rispetto alle dieci che hanno dato la loro adesione. Nel corso della serata, presentata da Don Michele La Rocca, si sono avvicendate sul palcoscenico compagnie teatrali provenienti da tutta la penisola.
Le opere in concorso
Per il concorso “Edu-Creo-Teatrando” dedicato alle scuole hanno partecipato le classi 3° B e 3° D della scuola media “Giovanni Paolo II” di Ferrandina (provincia di Matera) con il corto dal titolo “Nun li sacciu” tratto da “Chi ha sparato” da “Il giorno della civetta” di Sciascia e l’adattamento e la regia di Anna Bruno, Alessandra Glinni e Maria Ragone.
Ben più nutrito, invece, la sezione dei corti teatrali.
Hanno partecipato: la “Futura Compagnia SenzArte” di Montescaglioso (provincia di Matera) con la “Città abbandonata” di Italo Calvino con l’adattamento e la regia di Cinzia Suglia; la “S.A.M.S.” di Senise (provincia di Potenza) con “Double face” di Leonardo Chiorazzi; il “Centro di Cultura Teatrale Skené” di Matera con “Napoli milionaria” di Eduardo De Filippo e con l’adattamento e la regia di Nicola Grande.
Al terzo posto secondo la giuria di esperti si è classificato “Teatrolte” di Sciacca (Agrigento) che ha presentato “Sono le storie che fanno ancora paura ai mafiosi” ispirato al libro “Se muoio sopravvivimi” di Cordaro e Palazzolo con l’adattamento e la regia di Franco Bruno.
La storia vera di Lia Pipitone, giovane donna palermitana, fatta uccidere dal padre il 23 settembre 1983 perché i comportamenti della figlia stavano mettendo a disagio lui e la cosca mafiosa a cui egli apparteneva. Di grande impatto scenico la svestizione progressiva dell’attore durante il monologo, quasi volesse mettersi a nudo per alleviare le sue colpe. Una meritevole introspezione nella mentalità mafiosa: “quando le cose sono semplici gli altri le complicano” dice il protagonista. La sua è una lucida disperazione in attesa che “due angeli scesi dal cielo possano rimettere le cose a posto”. Si sente tutto l’inesorabile destino tracciato, però, dalla mano dell’uomo e dalla cultura mafiosa.
Il secondo posto è stato assegnato al corto “In trappola” di Cesare Pasimeni della compagnia “Le Maschere” di Latiano (provincia di Brindisi) tratto dal libro di John Wainwright “Brainwash” e interpretato da Giuseppe Gatti, Cesare Pasimeni, Carmen Longo e Vito Di Noi.
Il tema della pedofilia sembra predominante e cattura l’attenzione degli spettatori. Il Signor Baker, interpretato da Cesare Pasimeni, è un anziano messo sotto torchio dall’ispettore di polizia per fargli confessare alcune violenze sui minori; alla fine cede e confessa, ma si scopre che in realtà non è stato lui; ecco che allora la scena si accende e si plasma sulla vita privata del Signor Baker e l’elemento marginale iniziale riguardante i suoi problemi con la moglie diventa centrale e macroscopico, ribaltando la prospettiva scenica.”Ci sono persone disposte a prendersi una condanna a morte piuttosto che accettare una condanna a vita”.
Miglior attrice secondo la giuria dei giornalisti è stata Silvia Pasquini dell’Associazione Culturale Teatrale “Opera” di Falconara Marittima (Ancona) che ha portato in scena “Voglio ammazzare mio marito” di Giovanni Plutino. Un monologo fresco e brillante, dove la protagonista in compagnia della sua scopa impersona la classica moglie disperata che, in chiave ironica,  mette in luce tutte le problematicità del rapporto di coppia e della (in)civile convivenza.
Il vincitore assoluto di questa edizione è stato il corto “Che sono le stelle del cielo?” di Davide Di Prima e tratto da “Racconti Siciliani" di Dolci e “Cittadine” di Poli e Moretti interpretato da Davide Mazziotta e Chiara De Ninno della “Compagnia SenzaTeatro” di Ferrandina (provincia di Matera). Davide Mazziotta si aggiudica anche il premio miglior attore sancito dalla giuria dei giornalisti.
Un testo delicato, interpretato dai due giovani attori con grande forza espressiva e che punta dritto alla dimensione del conflitto interiore; questo viene fuori in ogni singolo gesto, nella modulazione della voce e dai movimenti dei due protagonisti in scena. Due storie di segregazione forzata: la galera per lui e il convento per lei. Esplode con grande energia scenica lo sviluppo delle due storie parallele; i due personaggi si sfiorano, pur restando sempre sulla stessa scena; due voci soffocate che gridano al mondo senza essere ascoltate. Così tutto scivola via inesorabile: il carcere è il luogo fisico e mentale dell’involuzione sociale della Sicilia arretrata degli anni ’50, pregna di rassegnazione; ma un altro sud, quello di Napoli, città dove è rinchiusa in convento Enrichetta, è pronto al riscatto politico con l’arrivo di Garibaldi. La giovane trova la forza per abbandonare il velo e ritrovare veramente Dio, perché in fondo “Gesù è stato il primo garibaldino”.
I due personaggi, le due storie, i due sud finalmente si posso toccare. Toccante la scena quando Vincenzo trattiene con forza il vestito monacale di Enrichetta che ormai le sta tropo stretto; prima con energia e poi lasciandolo scivolare lentamente. I due destini si sono incrociati nel punto ideale dell’immaginazione e ora tornano a essere separati. A Vincenzo non resta che ritornare a sognare, mentre sullo sfondo Enrichetta s’immerge nella realtà o nella speranza onirica che qualcosa possa cambiare.
Le parole di Krzysztof Warlikowski sembrano scritte appositamente per il vincitore di questa edizione: “Non abbiamo più la forza per cercare di intravedere ciò che sta oltre il cancello, al di là del muro. E questo è esattamente il motivo per cui il teatro dovrebbe esistere e il luogo dove dovrebbe cercare la sua forza. Per gettare uno sguardo laddove è vietato guardare”.
A vincere, però, è stato il teatro, quello vero, quello fatto a piedi scalzi sulle tavole ruvide del palcoscenico, quelle dove senti il contatto diretto con la nodosità della vita.
Giuseppe Balena
CAMPANIA:
Venerdì 27 marzo 2015 ore 20.00
La Cantina delle Arti, a Sala Consilina (SA)
L’Associazione Culturale “Cooperativa Culturale La Cantina delle Arti”, per il settimo anno consecutivo, celebra la GMT, con l’organizzazione di un evento. Andrà in scena lo spettacolo “Siamo Uomini o Caporali”, tratto dai versi di Antonio De Curtis (Totò), per l’adattamento e la regia di Enzo D’Arco. Porteranno in scena la pièce, gli allievi del Laboratorio permanente FoRiArTe (Formazione-Ricerca-Arte-Teatrale), promosso dalla stessa Associazione.
Venerdi 27 marzo, ore 20.30
Auditorium IC G Palatucci, Quadrivio di Campagna (SA)
Teatro dei DiOscuri celebra la Giornata Mondiale con gli allievi del Laboratorio Permanente di Teatro che metteranno in scena “Dono Teatrale”.
Sabato 28 marzo, ore 20.30
CineTeatro Bertoni, Battipaglia
La Compagnia Teatro dei DiOscuri celebra la 54^ Giornata Mondiale del Teatro con lo spettacolo “A scaricabarili” commedia comica in due atti di Pasquale Petito.
EMILIA ROMAGNA:
La compagnia "Il pozzo dei desideri"
è lieta di invitarvi ai festeggiamenti per la Giornata Mondiale del teatro 2015
che si terrà Venerdì 27 Marzo dalle ore 20.30 fino a mezzanotte
a San Mauro Pascoli FC in via P. Guidi angolo via P. Nenni
presso la sala parrocchiale "Fausto Ricci"
ingresso gratuito
ad inizio serata verrà letto il messaggio internazionale di Krzysztof Warlikowski
successivamente "Il pozzo dei desideri" e "Quinte strappate" si esibiranno in sketch, piece, letture e quiz
ospite speciale la scrittrice Anna Silvia Armenise
durante la serata sarà tagliata la torta "rituale" che sarà poi offerta a tutti i presenti mentre BarcodeCafé effettuerà un piccolo servizio di ristorazione (bibite e crepes)
il programma dettagliato è online su www.ilpozzodeidesideriteatro.com
per informazioni contattate ilpozzodeidesideri.teatro@gmail.com
LA COMPAGNIA DEL TEATRO STABILE DI MORDANO
CON IL PATROCINIO DEL COMUNE DI MORDANO
Venerdì 27 marzo 2015
Festa Mondiale del teatro
Per celebrare l’evento La Compagnia del teatro stabile di Mordano organizza una serata gratuita aperta a tutti quelli che amano il teatro.
Tutti coloro che vogliono provare l’emozione del palcoscenico sono invitati a salire sul palco per cinque – dieci minuti.
Potete cantare, leggere, raccontare, suonare o fare qualsiasi altra cosa che sia spettacolo!
Vi aspettiamo numerosi venerdì 27 marzo alle ore 21.
Al termine della serata sarete tutti invitati a brindare con noi al teatro e a tutte le sue manifestazioni.
Giovedì 26 marzo, ore 21.00
Aula Magna Plauto, Cesena
L’Associazione Quinte Mutevoli organizza una serata di Teatro Laboratorio, con lettura del messaggio internazionale e buffet finale aperto alla popolazione.
Venerdì 27 marzo, mattina
L’Associazione Quinte Mutevoli celebra la Giornata Mondiale con i ragazzi della Scuola Secondaria di 1° Grado di Via Plauto Cesena.
Sabato 28 marzo, ore 20.45
Teatro San Matteo, Piacenza
La U.I.L.T. Emilia Romagna festeggia la Giornata Mondiale del Teatro
Nell’ambito della seconda edizione di “TEATRO E OLTRE”
RASSEGNA TEATRALE DI GRUPPI PIACENTINI . SESTA SERATA
Partecipano i gruppi
TEATRO PORTATILE CICCIO E MICCIA
LE VISSOLE
GRUPPO TEATRALE QUARTA PARETE
CANTIERE SIMOME WEIL
PITTURA FRESCA
LE STAGNOTTE
THE IMPERFECT SPEAKERS
Giovedì 26 marzo 2015
Teatro Alemanni, Bologna dalle 18.00 alle 23.00
Con le compagnie TEATRO DELLA TRESCA, COMPAGNIA DEL CORSO, COMPAGNIA LANZARINI, COMPAGNIA LUCCHINI, AL NOSTAR DIALATT DI CASTENASO
dalle ore 20.00 alle 21.00
Venerdì 27 marzo dalle 20.00venerdì 27 marzo 2015 dalle ore 20
CostArena, Bologna
Con G. A. S., PANTA REI, IL SOGNO, ENDISIS, GARISENDA, TEATRO ESPRESSIONE NUOVA
al termine della manifestazione verrà offerto un buffet

LOMBARDIA:
Sabato 14 marzo 2015
Besana Brianza (MB)  
- STAGE CREATIVO DI CLOWNERIA “RIDO DI ME”
CINE  TEATRO  EDELWEISS Piazza Cuzzi, 5,   Besana In Brianza   (MB)
Lo stage sarà condotto da Beppe Sinatra, attore e Direttore Artistico della Scuola di Circo e Teatro DimiDimitri di Novara ed è rivolto a coloro che vogliono scoprire o arricchire il proprio clown tramite alcune tecniche di clowneria.
- serata presso il teatro di Besana  (all'interno di una rassegna teatrale organizzata da Vito Adone del gruppo Besana Teatro)  la UILT Lombardia offre la serata con ingresso gratuito per il pubblico.  Quattro gruppi (Gost, Kithonos, M8 Scenaquattordici, Gruppo Teatrale Clownerie, parteciperanno presentando un atto unico di A. Cechov "UN NOME EQUINO" ... che si concluderà con una performance collettiva..
MARCHE:
Preceduto da un’estenuante incertezza dovuta alle note vicende del Comune di Fermo che ha ondeggiato tra forte rassicurazioni e successive smentite, anche quest’anno, in contemporanea con altri 100 Paesi nel mondo, il 27.3.2015 verrà celebrata al Teatro dell’Aquila di Fermo la 54° Giornata Mondiale del Teatro, avendone già archiviate sette edizioni in un meraviglioso crescendo. In quella giornata, sotto la sapiente guida de iL TiAeFfe e il patrocinio della UILT (Unione Italiana Libero Teatro) Nazionale, le Associazioni Culturali e Teatrali della Provincia di Fermo animeranno, grazie al sostegno concreto del Comune di Fermo, Fondazione CariFermo, uno Spettacolo per sostenere l‘universalità del teatro e la sua straordinaria capacità di comunicare al di là di ogni differenza, costruendo ponti tra culture.
Krzysztof Warlikowski è l'autore del Messaggio Internazionale che come di consueto verrà letto in apertura della serata.
Per la Festa no-stop che si svolgerà nel più grande e prestigioso Teatro delle Marche ossia il Teatro dell’Aquila di Fermo dalle ore 19,00 alle ore 24,00, sono in programma tanti spettacoli di vario genere proposti dalle Associazioni della Provincia di Fermo capaci di coniugare le numerose forme artistiche. L’intenzione degli organizzatori è quello di offrire un programma originale che possa parlare con efficacia e originalità alla gente.
Dopo la lettura/divulgazione del 54° messaggio internazionale, comincerà lo spettacolo con le esibizioni delle seguenti Associazioni del panorama amatoriale della Provincia di Fermo:  
  • ‘U MONDERO’ di Montelparo
  • A.s.D. STUDIO DANZA di Monte Urano
  • A.T. PALMENSE di Marina Palmense
  • AMICI DEL TEATRO di Fermo
  • ARABESCO DANZA di Porto S Giorgio
  • ARCO FERMANO di Capodarco
  • C.S.E.R. la bottega Delle Idee di Fermo
  • COMPAGNIA DEL BUIO di Porto S. Giorgio
  • COMPAGNIA IL MELOGRANO di Grottazzolina
  • iL TiAeFfe  di Fermo
  • LI MAZZAMURELLI DE LI SIBILLINI di     Ortezzano
  • LIBERALIBRI di Fermo
  • LISENZAVERGOGNA di Porto Sant’Elpidio
  • TUTTO DANZA STUDIO di Fermo
           L’ingresso è libero e il pubblico potrà avvicendarsi in platea o sui palchi a proprio piacimento per assistere ad una porzione o all’intera serata. Questa festa permetterà al pubblico fermano di apprezzare, valorizzare ed eventualmente di conoscere le diverse compagnie teatrali, ognuna con la sua caratteristica e specificità, in un confronto stimolante. Alcuni ospiti si avvicenderanno sul palco del Teatro a far da cornice a tutta la Kermesse e per dare ulteriore lustro alla Giornata Mondiale del Teatro.
  • GABRIELE MANCINI –     drammaturgo/attore/regista
  • CESARE CATA’ – autore/uomo di teatro
  • ADOLFO LEONI – giornalista/scrittore
               Quest’anno più che mai iL TiAeFfe sente la necessità di ringraziare fin d’ora tutti coloro che hanno inteso sostenere questa iniziativa in modo concreto riconfermando la fiducia alla buona riuscita dell’evento che ha come unico obiettivo la promozione e la valorizzazione delle molteplici funzioni (educativa, sociale e culturale) del teatro e nello sfondo i concetti del collaborare, del conoscersi, dello scambio e dell’incontro di opinioni e culture.
È proprio facendo appello agli scambi tra i gruppi teatrali e alla collaborazione tra persone di teatro che questa edizione avrà il suo regolare svolgimento. Certi di poter contare sulla vicinanza e comprensione di tutte le Associazioni coinvolte, iL TiAeFfe è andato avanti nell’organizzazione, anche in situazione di tempi strettissimi, confidando  nell’affetto del numeroso pubblico che da sempre segue la manifestazione con interesse. L’organizzazione crede molto in questa edizione che sarà senz’altro più bella, più sofferta e dunque più amata. È questa una forte convinzione. Che lo spettacolo cominci.

27 marzo 2015
Teatro "La Vittoria", Ostra (AN)
Le compagnie partecipanti sono state 21, provenienti da tutta la regione e oltre. Ogni partecipante aveva a disposizione 15 minuti. I generi andati in scena sono stati: Prosa, musical, lirica, danza moderna, tango, canto, coro, monologhi, per un totale di 5 ore di spettacolo seguitissimo da un pubblico caldo e affettuoso.
La D. A. è stata di G. G. Plutino che ha anche presentato la serata insieme all'attrice Silvia Pasquini. Ospite d'onore il presidente della Uilt  Antonio Perelli. A ogni compagnia è andato il plauso del pubblico, un attestato di partecipazione e un book fotografico fatto dal maestro "mimmovero".

PIEMONTE:
LA GIORNATA MONDIALE DEL TEATRO
TRAILERS TEATRALI: un pomeriggio da trascorrere in compagnia di molte delle numerose
no profit teatrali presenti sul territorio regionale, iscritte alla UILT Piemonte, le
quali si esibiranno in rapida successione, presentando ciascuna un trailer della durata
massima di 8 minuti tratti dallo spettacolo di punta del proprio repertorio. Per il pubblico,
un’occasione golosa per “assaggiare” un pò di tutto e farsi un’idea di quel che più si
confà al proprio “palato” teatrale.
Per gli organizzatori, un’occasione altrettanto ghiotta di lavoro e di svago, un’opportunità
da non perdere, pensando al cartellone teatrale della stagione successiva…
Domenica 22 marzo dalle ore 16.00 fino ad esaurimento esibizioni: partecipazione alla manifestazione presso Teatro Bossatis di Volvera, Via Ponsati 69.
Venerdì  27 marzo ore 21.00 (vincolante solo per le Compagnie selezionate): partecipazione alla serata organizzata sempre presso il Teatro Bossatis di Volvera e nuova presentazione del trailer.
La partecipazione alla manifestazione è gratuita.
SICILIA:
La compagnia teatrale “TeatrOltre” di Sciacca presenta la seconda edizione di “S…Corticando” Festival di Corti Teatrali.
Questo evento è diventato un punto di riferimento nazionale per la rassegna del “corto teatrale”, assurto a vera e propria forma drammaturgica che richiede, in un arco temporale ristretto una vera e propria rappresentazione scenica completa. Abbandonata la forma dello sketch comico, discendente da certa tradizione cabarettistica, o l’avanspettacolo da teatro del dopoguerra, il corto teatrale  ha avuto una parabola ascendente e si è affermato come corpus drammatico, capace, in pochi minuti di instillare nello spettatore emozioni forti e trascinanti.
La compagnia teatrale “TeatrOltre” di Sciacca ha offerto al pubblico di tutta Italia interessanti spettacoli- rappresentazioni di "corti" (quali Replay) ed è stata all’avanguardia in questo genere. Quasi naturale che l’avvicinamento al “corto” fungesse da musa ispiratrice per la nascita del Festival Nazionale “S…Corticando” a Sciacca.
Il direttore artistico del Festival, l’attore, regista e drammaturgo Franco Bruno, ha avuto parole appassionate per questa manifestazione saccense che quest’anno ha interessato compagnie di tutta Italia: da Agrigento sino a Genova passando da Matera.
Programma
Venerdì 20 marzo
Ass. “Mute” di Agrigento con “Metro d’amore”di Raimondo Lo Presti
Liceo Classico “T. Fazello” di Sciacca con “L’Arca” di Rossana Puccio
Ass. “Porta Vagnu” di Sciacca con “ Amleto…ma non troppo, forse mai” di Salvo Diliberto
Ass. “Dietro le quinte” di Licata con “Il bell’indifferente” di Gaspare Frumento da J. Cocteau,
sabato 21 marzo
Ass. “Gruppo Giano Teatro” di Nova Siri (MT) con “La strategia” di Maria Adele Popolo
Ass. “Ramulia” di Camastra (AG) con “Caloiru Pispisa” di Salvatore Nocera
Ass. “Senzateatro” di Ferrandina (MT) con “Che sono le stelle del cielo?” di davide Di Prima
Ass. “La pozzanghera” di Genova con “Bitch” da F. Paradivino
TOSCANA
Domenica 29 marzo dalle 16.30 alle 19.30
Pianeta Melos, via dei Macelli, Pistoia
La UILT Toscana celebra la Giornata Mondiale del Teatro con il seguente programma:
“Accadde sotto il cielo e anche sopra” performance teatral-musicale di Dino Lopardo
Lettura del MessaggioInternazionale
Schegge di Teatro proposte dalle compagnie UILT Toscana
Dalle 19.30 Apericena e Musica Live
TRENTINO ALTO ADIGE
Sabato 28 marzo
La UILT Trentino Alto Adige ha organizzato in collaborazione con il Centro per il Teatro di Trento
una serata aperte a tutte le compagnie teatrali del territorio che presenteranno
dei monologhi o degli estratti dei loro lavori; verrà inoltre data lettura  del messaggio internazionale.
UMBRIA:
Venerdì 20 marzo
La UILT Umbria presenta:
GIORNATA MONDIALE DEL TEATRO 2015
TEATRO della FIGURA
VIA DEL CASTELLANO (trav. di C.so Cavour)
PROGRAMMA
ORE 10:00    “GIOCRICICLATO”  SPETTACOLO TEATRALE DEDICATO AI RAGAZZI DELLE SCUOLE  DI E CON MARIO MIRABASSI
ORE 21:00  TEATRO SI’ PRESENTA “I DIARI” di PIERBENEDETTO BERTOLI
Prima dell’inizio degli spettacoli, verrà letto il messaggio affidato, quest’anno a Krzysztof Warlikowski
VENETO:
Sabato 21 marzo 2015
Sala Civica Unione Europea Ponte San Nicolo’ Padova
L’evento CORTI FORTI ha lo scopo di portare all’attenzione del pubblico un linguaggio che si è sviluppato e affermato nel corso degli ultimi anni: quello dei “corti”.  
I corti cinematografici, teatrali e letterari non sono dei “figli minori” dei corrispettivi lungometraggi, commedie e romanzi: sono un’altro genere, una cosa a sè, ed è per questo che è giusto che abbiano un loro spazio in cui risplendere al meglio. I corti sono brevi storie a sé, di senso pienamente compiuto: è affascinante come una autore riesca in pochi minuti a scrivere una storia con un suo inizio, sviluppo e fine.
La Compagnia Teatrale La Betonica di Ponte San Nicolò si occupa di corti teatrali dall’anno scorso, quando inizia a collaborare con il CENDIC (Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea) con sede a Roma, aderendo al progetto Teatro in Provincia, che prevede di portare in scena, attraverso letture recitate organizzate da compagnie teatrali sparse sul territorio nazionale, 30 corti teatrali scritti per l’occasione da altrettanti autori teatrali viventi. Il pubblico è invitato a votare i testi che gradisce maggiormente, così da determinare i corti più graditi a livello nazionale. Dei corti più graditi a livello locale, la Betonica crea poi lo spettacolo Corti in Corte, che circuita per lo più d’estate all’aperto, con grande attenzione e gradimento del pubblico.
A Ponte San Nicolò esiste una pluriennale e prestigiosa realtà di corti cinematografici, Corti a Ponte, che organizza, fra le altre iniziative formative e convegnistiche, un festival internazionale che si articola in diversi concorsi e sezioni: cortometraggi narrativi, videoclip, animazione, ragazzi, colonne sonore e 48 ore (in cui i partecipanti hanno due soli giorni di tempo per realizzare un corto, una volta assegnato loro il tema da sviluppare).
Queste due realtà culturali hanno unito le loro forze e, con il sostegno dell’Amministrazione Comunale, hanno avviato il progetto di fare di Ponte San Nicolò la “capitale del corto”, creando una realtà culturale che si occupa di corti, una sorta di laboratorio permanente all’interno del quale trovare rassegne, festival, corsi di formazione, eventi divulgativi.
L’idea ha destato l’interesse della prestigiosa casa editrice padovana CLEUP, che ha accolto l’iniziativa e ha offerto racconti brevi scritti dai propri autori.
La serata del 21 marzo, nata come chiusura della rassegna Teatro in Provincia 2014-2015 e celebrazione della Giornata Mondiale del Teatro 2015, è diventata la presentazione al pubblico di questo ambizioso progetto, che abbraccia diverse arti e linguaggi accomunate dalla brevità dei corti. Verranno proposti personaggi, tematiche, stili diversi: il pubblico si trova ad affrontare mondi e a vivere emozioni in contrasto all’interno di una stessa serata, dal comico all’impegno civile, attraverso cinema, teatro e letteratura.
L’iniziativa, gratuita, è resa possibile grazie ai contributi della Provincia di Padova e della Regione del Veneto.
Sabato 21 marzo 2015
Teatro Centrale San Bonifacio (VR)
Clara Sartori del Teatroprova leggerà il messaggio internazionale all’apertura di serata in occasione del 3° appuntamento della Rassegna Teatrale Tutti a Teatro 2015.
Domenica 22 marzo 2015
Il Centro Studi UILT Veneto leggerà il messaggio durante l'esibizione finale del laboratorio al femminile "I monologhi della Vagina" -  lettrice Federica Cantieri di Gatto Rosso
Giovedì 26 marzo 2015
Colà di Lazise (VR)
La Compagnia GattoRosso farà con il messaggio internazionale uno studio con lettura
interpretata e discussione sui contenuti nell'ambito dell'appuntamento settimanale del Laboratorio Teatrale GattoRosso-SCArt. La serata proseguirà con improvvisazione sulle intenzioni/emozioni stimolate dal
messaggio.
Venerdì 27 marzo 2015
IICC Scuola G. Conturi di San Bonifacio VR
Teatroprova celebrerà la giornata mondiale del Teatro con gli studenti dell’Istituto; durante la manifestazione gli studenti leggeranno il messaggio internazionale.
Venerdì 27 marzo 2015
Illasi, Verona
Maristella Zorzi del Teatroprova leggerà il messaggio internazionale  durante la rassegna di Lettura Teatrale
Sabato 28 marzo 2015
Teatro Centrale San Bonifacio (VR)
Silvia Guarda del Teatroprova leggerà il messaggio internazionale all’apertura di serata in occasione del 4° appuntamento della Rassegna Teatrale Tutti a Teatro 2015.
Sabato 28 marzo 2015 ore 10.30
Auditorium Liceo Nicolò Tron - Via Luzio 4 SCHIO.
La Compagnia Schio Teatro 80 leggerà il messaggio internazionale in occasione dello spettacolo "Elettra" di Hugo Von Hofmannsthall
Sabato 28 marzo 2015
Teatro della Provincia, Parco Sant.ArtemioTreviso dalle 18.00 alle 24.00
“Insieme per festeggiare la Giornata Mondiale del Teatro”
Le Compagnie UILT di Treviso (Castello Errante, Casello 24, Colonna Infame, CostrettiOltreconfine, Malebranche, Vabbè) insieme alla FITA Treviso e l’Accademia Teatrale Da Ponte di Vittorio Veneto celebreranno la Giornata Mondiale proponendo uno spettacolo di Dario Fo (non tutti i ladri vengono per nuocere) uno spettacolo di Edoardo Fainello tratto da Shakespeare e un atto unico di Cecov) nella splendida cornice del Teatro della Provincia nel parco di Sant’Artemio.

Sabato 28 marzo 2015
Municipio di Mel, Belluno ore 21.00
La Compagnia I Comelianti, andrà in scena con lo spettacolo "DonnaIronia"  e leggerà il messaggio internazionale alla fine dello spettacolo.
Domenica 29 marzo 2015
Auditorium Dina Orsi Conegliano
Ore 10.00 Assemblea Regionale delle compagnie UILT
Ore 13.00 Pranzo comunitario
Ore 17.00 la Compagnia Colonna Infame e la UILT Veneto presentano il Festival Regionale di Corti Teatrali 2^ edizione con le compagnie: Sequeris di Belluno, OutforOut di Vittorio Veneto, Costrettioltreconfine di Conegliano, La Betonica di Padova, Schio Teatro Ottanta di Schio, Armathan Teatro di Verona e Gattorosso di Peschiera S/G.
Prima della manifestazione Eddi Martellato della Compagnia Colonna Infame leggerà il messaggio internazionale.
Martedì 31 marzo 2015
IICC Brustolon Conegliano
La Compagnia Colonna Infame celebrerà la giornata mondiale con gli studenti dell’Istituto in occasione di una lezione-laboratorio dedicato alla tragedia, utilizzando il testo delle Troiane di Euripide.
Lettura del Messaggio Internazionale
Uilt per la Giornata Mondiale del Teatro
Torna ai contenuti